aromaterapia

Cos’è la Aromaterapia

La Aromaterapia è un campo della fitoterapia che utilizza gli oli essenziali estratti dalle piante per il benessere psichico e fisico del corpo umano.
Si tratta di una pratica piuttosto antica, già 2000 anni fa in Egitto e in Grecia venivano utilizzati oli e incensi profumati a scopo di culto e curativo. Successivamente nel 1920, il chimico René Maurice Gattefossé, mentre stava lavorando nel suo laboratorio, si ustionò una mano che immerse istintivamente nella vaschetta più vicina, essa conteneva casualmente olio essenziale a base di lavanda. Le ustioni riportate guarirono in fretta e Gattefossé comprese che l’utilizzo dell’Aromaterapia e degli oli essenziali poteva essere riconosciuto anche a scopo terapeutico e non solo esclusivamente per il loro profumo.

Aromaterapia: olfatto e cervello

Uno dei metodi terapeutici più diffusi in questo ambito è l’inalazione degli oli essenziali, che una volta inalati, entreranno in contatto con la mucosa nasale e le sue cellule nervose specializzate nella ricezione olfattiva, stimolando milioni di recettori che agiranno direttamente sul sistema nervoso centrale. Successivamente, questi impulsi scorreranno lungo i nervi e giungeranno al cranio, in cui si aggregheranno per creare i bulbi olfattivi e i tratti di percorrenza che conducono al sistema limbico. Quest’ultimo, è una delle zone più importanti a livello cerebrale, poiché gestisce l’area del cervello adibita al corretto funzionamento della memoria, dell’autocontrollo e delle funzioni vitali.
Ecco spiegato perché l’olfatto se stimolato ha un effetto così immediato e influente sul nostro organismo, qualsiasi altro “senso” del nostro corpo se sollecitato, impiega molto più tempo prima di arrivare al cervello e penetrare direttamente a livello circolatorio. Inoltre se stimoliamo gli altri sensi, le informazioni devono percorrere una “strada” più complicata a livello nervoso per essere immagazzinate nella nostra testa.

Tutto questo spiega il motivo per cui l’Aromaterapia ha un effetto particolarmente benefico sul nostro organismo.

L’inalazione di oli essenziali permette di allentare la tensione psichica e fisica rilassandoci naturalmente, attenuare i dolori, facilitare la concentrazione e ripescare emozioni dal nostro cassetto dei ricordi più profondi.


Aromaterapia: caratteristiche degli oli essenziali

  • Olio alla cannella: adatto per stimolare memoria e concentrazione.
  • Olio al rosmarino: utilissimo contro stanchezza ed emicrania.
  • Olio alla lavanda: ideale per il rilassamento e agevolare il sonno.
  • Olio allo zenzero: scalda l’anima stimolando il desiderio.
  • Olio al bergamotto: molto utilizzato per ridurre l’ansia.
  • Olio all’origano: utile a regolare il ciclo mestruale.

Aromaterapia: diffusore ambientale

Oltre all’inalazione diretta, esiste anche l’inalazione tramite l’utilizzo di un diffusore di oli essenziali.
Esso è composto da una scodella e da una candelina, basterà versare un paio di gocce di olio essenziale e dell’acqua nella ciotola ed accendere la candela.
Scaldandosi, le parti volatili degli oli saranno rilasciate nell’aria e una volta inalati, agiranno tempestivamente sul nostro benessere psichico e fisico.

Riconoscere gli oli essenziali utilizzati per l’Aromaterapia

Quando si acquista un olio essenziale, bisogna prestare molta attenzione alla purezza del prodotto.

Purtroppo non vi basterà controllare se un olio è puro al 100%, poiché anche se costituiti da prodotti naturali, il vostro corpo potrebbe manifestare reazioni allergiche ad alcune sostanze ( bacca, limone, citronella ad esempio).

Nel caso abbiate già avuto qualche reazione allergica in passato, controllate sempre accuratamente le etichette e soprattutto durante il periodo di gravidanza è meglio chiedere il parere di un professionista specializzato in aromaterapia prima di utilizzare gli oli essenziali.

SALUTE E BENESSERE