erbosisteria fitoterapia

Qual è la differenza tra fitoterapia e erboristeria?

La fitoterapia e l’erboristeria sono due discipline collegate alle piante medicinali, ma hanno alcune differenze.

La fitoterapia è una branca della medicina che utilizza i principi attivi delle piante per trattare diverse patologie e disturbi. Questi estratti possono essere utilizzati in forma di capsule, tinture, estratti liquidi o altre forme farmaceutiche.

Gli esperti di fitoterapia studiano le proprietà chimiche delle piante e la loro interazione con l’organismo umano per selezionare e dosare gli estratti più efficaci.

La fitoterapia si basa su principi scientifici e viene spesso integrata alla medicina convenzionale.

I farmaci fitoterapici vengono prescritti in dosi specifiche da un medico specialista iscritto all’Ordine dei Medici, definito fitoterapeuta, o tutt’al più dal farmacista, comunque un professionista nel settore medico e sanitario, che ha conseguito un titolo riconosciuto e che, pertanto, è dotato di specifiche conoscenze e competenze e nella prescrizione tiene conto della storia clinica del paziente e delle sue condizioni di salute.

L’erboristeria, d’altra parte, è una pratica più orientata alla salute naturale e al benessere generale.

erbosisteria-fitoterapia

L’erboristeria è un campo più ampio che riguarda l’uso delle piante per scopi curativi e preventivi, ma non necessariamente attraverso la formulazione di preparati standardizzati o l’applicazione di principi attivi specifici.

L’erboristeria si basa spesso sulla tradizione popolare, e gli erboristi si concentrano sulla conoscenza delle piante e delle loro proprietà, oltre che sulla preparazione di tisane, decotti, pomate, e altri prodotti naturali.

Gli erboristi sono esperti nella raccolta, selezione e conservazione delle piante per assicurare la loro qualità e potenza ma non hanno necessariamente una formazione medica o farmaceutica

Gli erboristi possono lavorare in negozi di erboristeria, laboratori di produzione di prodotti a base di erbe o in cliniche mediche o centri benessere che offrono trattamenti a base di erbe. Inoltre, possono fornire consigli su come utilizzare le erbe e le piante medicinali in modo sicuro ed efficace, e suggerire dosaggi e modalità di assunzione appropriati.

Per diventare un erborista, è possibile frequentare corsi di formazione specifici che insegnano le proprietà delle erbe e le tecniche di preparazione dei prodotti a base di erbe. In alcuni paesi, come gli Stati Uniti, esistono organizzazioni di certificazione che riconoscono le competenze degli erboristi professionisti.

In generale, per diventare un erborista è importante acquisire conoscenze solide su botanica, chimica delle piante, fisiologia e patologia umana, e sviluppare una buona capacità di ascolto e di comunicazione con i clienti. Inoltre, è importante mantenere un alto livello di integrità e di professionalità, garantendo sempre la qualità e la sicurezza dei prodotti e dei servizi offerti.

In sintesi, la fitoterapia è una disciplina scientifica che utilizza i principi attivi delle piante per curare specifici disturbi, mentre l’erboristeria si concentra sulle proprietà generali delle piante e sulla preparazione di prodotti naturali per il benessere generale dell’organismo.

SALUTE E BENESSERE